0 Prodotti 0.00 EUR Carrello
0 Prodotti 0.00 EUR Wishlist

Perché si beve un amaro?

Alcune sostanze naturali dal sapore amaro presenti in questo tipo di bevande hanno la caratteristica di stimolare le papille gustative e dare il via a quella cascata di reazioni riflesse che porta ad un aumento della secrezione gastrica e salivare e, in definitiva, a migliorare i processi digestivi e rendere meno pesante una cena magari troppo abbondante.genziana lutea
Per queste ragioni possono essere consumati anche prima dei pasti come aperitivo.
Un amaro, come il 3,14, non va bevuto tutto di un fiato, ma sorseggiato. Per questo deve essere anche un piacere per il palato, e Amaro 3,14 lo è!

Profilo Lipidico e Glicemia

Il profilo lipidico consta di un gruppo di analisi che aiutano il medico ad inquadrare il rischio cardiovascolare del paziente.

Si tratta di analisi del sangue per determinare il colesterolo totale, il colesterolo HDL (buono), il colesterolo LDL (cattivo) ed i trigliceridi. Se i valori sono alterati aumenta il proprio rischio di incorrere in un ictus o infarto del miocardio. Altri fattori che contribuiscono al rischio sono: la familiarità, il sovrappeso, la vita sedentaria, il fumo, l'età, la pressione alta ed anche il diabete (per questo si inserisce anche il controllo della glicemia).

Puoi effettuare questa analisi anche in farmacia usufruendo del servizio di autoanalisi.

Oltre ad instaurare un'alimentazione corretta può essere utile un'integrazione con antiossidanti.

 

La Zanzara: Questo Essere FASTIDIOSO!

Come ogni anno anche quest'estate  le nostre città sono invase dai fastidiosi insetti.
Questi insetti possiedono rapidi tempi di sviluppo, legato soprattutto alla presenza di acqua stagnante, nella quale vengono deposte le uova che in pochi giorni si schiudono. Le uova danno origine alle larve che nel giro di 6 - 12 giorni si trasformano in adulti.
Normamente la zanzara segue una dieta vegetariana mentre la femmina ha bisogno di nutrirsi di sangue per poter consentire la maturazione delle uova. La sensazione di fastidio dopo puntura è dovuta alla sostanza che la zanzara rilascia affinchè il sangue non coaguli. Possono comparire dei pomfi rossi più o meno evidenti a seconda della sensibilità del soggetto colpito.
Le zanzare sono attirate dall'odore di alcune sostanze presenti nel corpo (sudore, acido lattico, anidride carbonica...) e dai colori scuri.
Come difendersi dalle zanzare:{jshop-prod-ins:18}

  • eliminare eventuali contenitori d'acqua stagnante
  • indossare abiti chiari (pantaloni lunghi, camicie a manica lunga)
  • utilizzare repellenti naturali o chimici acquistabili in farmacia, ecc..
  • assumere per via orale un rimedio omeopatico, ad esempio ledum palustre, e la vitamina B1


In caso di puntura lavare la cute e applicare una crema antiprurito; grattarsi aumenta il rischio di infezione e arrossamento.
In caso di reazione particolarmente grave è importante recarsi dal proprio medico o al pronto soccorso.

Zecche

ATTENZIONE ALLE ZECCHE


Le zecche sono degli insetti particolarmente diffusi nelle zone umide e ricche di vegetazione spontanea come prati, boschi, sentieri, zone di passaggio di animali selvatici. La nostre montagne ne sono un esempio. Per sopravvivere si nutrono di sangue attaccando sia gli animali che l'uomo.
Purtroppo il loro morso risulta indolore e può trasmettere diverse malattie. Quelle più frequenti sono due: Menigoencefalite (più rara) e Borreliosi (caratterizzara da eritemi, dolori articolari, disturbi neurologici e cardiaci) curabile con una terapia antibiotica mirata. Fortunatamente il rischio di contrarre l'infezione dopo il morso di zecca è piuttosto basso di conseguenza non è solitamente necessaria una immediata terapia antibiotica se non si presentano i sintomi.
L'infezione da Borelliosi si manifesta inizialmente con un eritema che compare dopo 3 - 30 giorni dal contagio. Si presenta come una lesione rossastra di forma anulare, localizzata nella zona del morso, che tende ad allargarsi fino a raggiungere un diametro massimo di 10 - 50cm. Le manifestazioni terdive principali sono artrite, meningite e aritmie cardiache.

In caso di dubbi consigliamo di rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Prevenzione

E' quindi molto importante in caso di escursioni in aree boschive:

  • usare vestiti protettivi (calzetti, pantaloni lunghi, camicia a manica lunga)
  • applicare una lozione repellente da acquistare in farmacia
  • non sedersi direttamente sul terreno nel sottobosco
  • evitare possibilmente il contatto con arbusti e cespugli
  • al rientro spazzolare i vestiti con cura e controllare tutto il corpo

 

 

Colesterolo elevato

{jshop-prod-ins:6}Che cos'è

Il colesterolo è un grasso ceroso indispensabile per il nostro organismo, infatti svolge molte funzioni, per esempio è precursore della produzione di importanti ormoni, è costituente delle membrane cellulari: insomma è così importante che il nostro fegato lo sintetizza in caso di necessità.
Con l'avanzare dell'età il meccanismo che regola questo delicato equilibrio si "confonde" ed ecco che i valori ematici del colesterolo salgono. Il colesterolo comincia a depositarsi silenziosamente all'interno delle arterie creando ostruzioni che limitano la circolazione del sangue.
Solitamente si fissa a 200-220 mg/dl il limite di "sicurezza" del valore di colesterolo totale (TC).
Secondo recenti evidenze scientifiche ciò che più conta è il rapporto fra il TC (colesterolo totale) ed HDL (colesterolo buono). Questo indice dovrebbe essere, negli individui sani, inferiore a 5 negli uomini e a 4,5 nelle donne.
Il valore LDL (colesterolo cattivo) si può calcolare con una semplice formula:
LDL = TC - (HDL+TG/5)
dove TG sta per Trigliceridi, la formula funziona se i TG non superano 400 (valore allarmante!)

Colesterolo ed alimentazione
Solo il 10-20% del colesterolo che circola nel nostro organismo è di origine alimentare, la maggior parte viene prodotta dal fegato. Questa non è una buona ragione per trascurare l'alimentazione!
Si consiglia una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali. Ottimo anche il pesce ricco in Omega 3 che fa aumentare il colesterolo HDL (buono). Utile moderare il consumo di uova, latticini e salumi.

Colesterolo e stile di vita
Evitare il fumo, bevande alcooliche e impegnarsi nell'attività fisica regolare sono attività che, oltre ad incidere positivamente sul colesterolo in eccesso, permettono il controllo del sovrappeso.

Colesterolo e aiuto naturale
Il riso rosso fermentato, policosanoli da canna da zucchero sono un valido aiuto nel mantenere livelli normali di colesterolo nel sangue, magari adiuvati da antiossidanti.

 

 

Carrello

0 Prodotti 0.00 EUR Carrello

Wishlist

0 Prodotti 0.00 EUR Wishlist